Pisco, Terracina

Posted in Edifici Storici

OGGETTO: Richiesta di permesso di costruire, su immobile sottoposto a vincolo di tutela storico ed artistico ai sensi della Legge n. 1089/39, per la realizzazione di una struttura da destinarsi a Centro medico.

PROPRIETA’: PISCO S.p.a.
con sede in Terracina Via Pontina Km 101.

DESTINAZIONE D’USO ATTUALE: Magazzino

DESTINAZIONE D’USO RICHIESTA: Struttura medico specialistica

RELAZIONE

Il progetto di ristrutturazione dell’immobile in questione, prevede la sua trasformazione in attività di servizi, centro medico.

L’immobile mantiene inalterata la sua sagoma principale, mantenendo inalterata la cubatura totale esistente.

L’immobile è stato a suo tempo realizzato usando, quale sostegno, delle preesistenze di periodo romano. Infatti sono presenti sostruzioni romane, con soffitto a volta, formanti l’intero piano terra dell’edificio. Verranno salvaguardate tali sostruzioni, riportando anzi alla luce la struttura muraria originale.

La restante parte dell’edificio, che, come si vede dalle foto allegate, ormai è stata demolita nella sua grande parte e versa in uno stato di conservazione estremamente degradato, tale da costituire pericolo per la popolazione e le strutture limitrofe (si pensi che adiacente vi è il Centro Diagnostico Medico Anxur in cui, giornalmente, transitano centinaia di persone). Le murature dello stesso sono costituite da pietra tufacea, tipica della zona.

Si è operata la ristrutturazione dell’immobile, tenendo presente le note di tutela descritte sul vincolo imposto con D.M. 27/04/1993, salvaguardando particolarmente la porzione di muratura esistente, sia esterna che interna operando il ripristino della muratura mancante degli archi interni al primo livello, le travi lignee dei solai e la scala rettilinea esterna sulla quale verranno eliminate le sostruzioni aggiuntive di muratura posticcia e mantenendo infine i due piani costituenti l’immobile.

L’intervento prevede la realizzazione di idonee opere di rinforzo e consolidamento statico della struttura esistente.
L’interno è realizzato con strutture moderne atte a consentire la struttura medica voluta, con particolare riguardo alle caratteristiche degli ambienti e degli impianti necessari, in funzione delle necessità previste dalla normativa vigente in materia.

La copertura dell’edificio sarà a tetto a due falde con capriata interna, così come originariamente era. L’esterno dell’immobile finito con intonaco civile.

In accordo al disposto della Legge n. 13/89 sull’eliminazione delle barriere architettoniche, oltre a prevedere una sufficiente percorribilità interna e la presenza di adeguati servizi igienici per disabili, vista la particolare struttura dell’immobile, che impedisce la realizzazione di un ascensore interno con partenza direttamente dal piano terra, verrà realizzato un ascensore per disabili usando il cortile interno del Centro Diagnostico Medico ANXUR.